Veneto
Prodotti

Veneto

Oggi nel Veneto si è affermata una cultura enologica che interpreta in modo moderno e brillante una gloriosa tradizione. Una delle peculiarità è di privilegiare quelle caratteristiche di unicità e di tipicità che le varie zone di produzione vinicola hanno saputo delimitare ed affinare nel tempo. Ma, tradizione, nell'enologia veneta, non è solo capacità di conservare gli elevati livelli di qualità raggiunti; è anche capacità dinamica di compiere continui progressi e di migliorare le tecniche produttive. Ideali per una moderna e attenta cultura del bere sono, e saranno sempre più, i vini del futuro.

TRABUCCHI D'ILLASI: L'identità del terroir

Lo sviluppo dell’Azienda dal 1920 è stato caratterizzato da cinque fasi: dalla cantina realizzata nel sasso, sotto l’edificio ottocentesco, alla nuova realizzata nel 2002, opera certamente tra le più significative e originali dell’ultimo decennio, per le soluzioni tecniche adottate. Una struttura composta da tre piani sotto terra, collegata alla precedente con una galleria, cosicché, senza alcun impatto ambientale, è stato possibile aggiungere alle precedenti realizzazioni nuovi spazi per circa 3500 mq., oltre ad una nuova sala per l’appassimento delle uve, l’officina e il deposito delle macchine agricole: il tutto da un livello di 20 metri sotto il suolo. Dalle foto aeree si può osservare, sopra l’ultimo solaio della cantina, il vigneto, allevato anche ad ausilio dell’equilibrio termico: così, grazie alla profondità nel sottosuolo, si è potuto ottenere una buona isotermia, l’assenza di rumori e vibrazioni: condizioni ideali per l’invecchiamento. Le fasi della separazione degli acini dal grappolo e della trasformazione sono state implementate con nuove attrezzature, che, nel massimo rispetto dell’integrità del frutto, aiutano la selezione delle uve e il controllo nel processo di fermentazione. Così, in virtù della qualità del frutto allevato in campagna, alla cura in cantina, i lieviti, durante il processo fermentativo, riescono a trasformare progressivamente lo zucchero d’uva, depurando il succo da tutte le sostanze pesanti, per giungere al prodotto, che apprezziamo per la sua consistenza finezza, per i suoi profumi e per il suo aroma.

Premi e Riconoscimenti

  • GAMBERO ROSSO - VINI D'ITALIA 2012

Tre Bicchieri: Amarone della Valpolcella DOC 2006

  • GUIDE AI VINI D'ITALIA DELL'ESPRESSO 2012

Vino dell'eccellenza: Amarone della Valpolcella DOC 2006

  • SLOW WINE 2012

Grande Vino: Amarone della Valpolcella DOC 2006

  • ANNUARIO DEI MIGLIORI VINI 2012 LUCA MARONI

Miglior Vino: Amarone della Valpolcella DOC 2006

INAMA: L'eccellenza del Soave Classico

A partire dai primi anni Sessanta Giuseppe Inama iniziò ad acquistare piccoli appezzamenti sulle colline del Soave Classico. Nonostante il Soave fosse il vino bianco italiano più famoso nel mondo, pochi avevano compreso quanto sarebbe stato importante possedere la miglior terra per assicurare un futuro di continuità qualitativa al proprio vino. L’intuizione del fondatore fu proprio quella di capire che un giorno il territorio del “Classico” sarebbe stato indispensabile per produrre vini irripetibili altrove. Vini minerali e floreali, con equilibrio ed eleganza per corrispondere pienamente al concetto di vino al di sopra delle mode.Come in molte altre aree viticole italiane, negli anni ‘80 e ‘90 sono state introdotte alcune parcelle di vitigni francesi, nel nostro caso Sauvignon e Chardonnay.

Premi e Riconoscimenti

  • DUEMILAVINI 2012 BIBENDA

5 Grappoli: VULCAIA FUME' 2009 Sauvignon del Veneto I.G.T.

download etichette e schede tecniche